EDWARD

ROZZO
“Storia cultura e critica della fotografia”

CULTURA.CONOSCENZA.VISIONE!

La fotografia è una passione per molti, ma pochi vanno oltre la buona riuscita, la “bella” foto, la marca, l’obiettivo, il Bianco e nero o i colori. È come se uno scrittore parlasse della sua tastiera o del font che usa per scrivere. Non e' la tecnologia, seppur perfezionata e aggiornata a esprimersi, i Pensieri non dipendono dalla versione del firmweare, e' la persona ad esprimersi e ad avere visioni. Chi non ha molto da dire non deve cambiare macchina, deve cambiare testa.” | Edward Rozzo |

 

  • Il Tutor:  EDWARD ROZZO  possiede una straordinaria competenza sulla storia, la critica e la cultura della fotografia e dell’immagine e una conclamata esperienza nell’insegnamento.
  • Le Tematiche: Fare una fotografia è un atto tecnicamente fattibile per milioni di persone, basta uno Smart Phone. Saper vedere e usare la fotografia per comunicare è la prerogativa di molto meno persone. Per superare l’aspetto meramente tecnico, bisogna armarsi di cultura, del sapere e riflettere sui significati di quello che vedi e di quello che fotografi. Questo workshop è improntato sull’ acquisizione di una visione acculturata, significativa e storicamente rilevante. Vuol dire superare il dubbio di cos’è una “bella” fotografia, superare i limiti della cultura “ufficiale” ed esplorare con la propria testa e il proprio cuore la ricchezza del linguaggio fotografico.
  • l’ Assignment: Durante il workshop sarà eseguito un’esercizio che avvia il partecipante sulla strada del apprendimento stilistico: un passo fondamentale lungo la strada di crescita personale attraverso l’uso della fotografia. Inoltre, le chiavi di lettura imparati durante il Workshop permetteranno di affrontare la propria fotografia con occhi nuovi. Il workshop e’ da intendersi come una mentorship attiva nell’individuare al meglio il punto di partenza, lo stile, l’approccio, il tipo di composizione etc quando ci accingiamo a progettare una fotografia e ci permetterà di meglio comprenderete potenzialità e future direzioni di sviluppo.
  • Presentazione dell’opera (Elevator pitch): Con i metodi discussi nei due giorni del Workshop abbinati agli esercizi fatti insieme e singolarmente, il partecipante affronterà i metodi di presentazione del proprio lavoro.
    Riteniamo che, anche l’opera più contemporanea, la più geniale e riuscita necessiti di un metodo per presentarla e comunicarla che ne amplifichi le sue potenzialità. Per questo motivo, le opere personali create durante il workshop dovranno essere presentate in un elevator pitch e per scritto di fronte agli altri studenti, al Tutor e a una selezione di invitati altamente specializzati e professionisti della fotografia.
  • Il workshop non e’ ne’ una rivoluzione ne’ un evoluzione della fotografia, L’obiettivo e ripartire dalla storia, dalla cultura e dalla critica della fotografia per compiere una SPECIAZIONE.

Week-end Intensivo.20/21-Maggio 2017

foto di Mario Beltramini www.mariobeltramini.it

foto di Hermes Mereghetti, tratta dal libro “100 e 1 Volti della fotografia Italiana” www.ermesmereghetti.com

+ | STORIA | CULTURA | CRITICA |
- | STORIA | CULTURA | CRITICA |

Per capire la potenzialità del linguaggio fotografico, bisogna capire la storia, bisogna capire le origini della cultura contemporanea ed occorre essere in grado di argomentare, di approfondire e di comprendere analiticamente una qualsiasi opera fotografica. In questo Workshop, affronteremo professionalmente tutti e tre gli aspetti. Non sarà più un mistero del perché certe immagini diventano famose, del perché altre diventano storicizzate e del perché altre, semplicemente, scompaiono.

Storia | Cultura | Critica

Vi insegnano la storia, Vi introdurremo ai Maestri, Vi preseteremo i Grandi della fotografia e Vi faremo capire perché la Loro grandezza e’ tale. Vi insegneremo a capire, approfondire e vedere prima di fare.

Assignment

Vi daremo degli “assegnati” per stile, linguaggio, tema. attingendo da l’archivio dei grandi maestri temi e approccio.  Vi faremo andare oltre i limiti di una creatività standardizzata. Vi daremo gli strumenti per fare esplodere la Vostra Visone.

Obiettivi | finalità | Risultati

La Vostra visione e’ unica! La Vostra creatività un patrimonio! Poiché’ dai Diamanti non nasce nulla, vi mostreremo come, dove e perché nascono i Fiori. Oltre alla creatività, anche riuscire a darne la giusta visibilità e’ un Arte.

IL WORKSHOP

ALCUNI MAESTRI CHE VERRANNO PRESENTATI

weekend intensivo 20/21 maggio 2017 [sabato e domenica dalle 10:00 alle 18:00]

PREZZO: 200€ (Iva Inc.) + 20€ iscrizione associazione validità 1 anno.

 

Primo giorno:

MATTINA (Benvenuto ai partecipanti)

  • mentorship sul significato dell’immagine nel contesto culturale. Proiezione e discussione di immagini significative dalla collezione del Museum of Modern Art di New York, sottolineando il contesto storico e culturale di ogni immagine.
  • L’allargamento della discussione nei valori del post-moderno e come influiscono sul consumo dell’immagine.
  • I tre passi per comprendere il valore culturale di un’opera.
  • Assegnazione dei compiti per ciascun partecipante.

 

POMERIGGIO

  • Uscita per gruppi di assegnazione. Sebbene l’uscita avverrà’ in gruppo presso una o più location condivise, il progetto sarà individuale quindi prodotto individualmente. Gli scatti effettuati da ciascun partecipante andranno a comporre un minimi progetto (max 10 immagini per partecipante)
  • rientro in aula e prima selezione delle immagini sui lavori fatti (max 5 scatti per partecipante) con indicazioni critiche e operative su editing e post-produzione (da finalizzare in serata individualmente)

 

secondo giorno:

MATTINA

  • Presentazioni singoli progetti editati e post-prodotti davanti al gruppo. Critique collettivo guidato dal tutor per apprendere sia le capacità di presentazione sia le capacità critiche per osservare intelligentemente il lavoro altrui.
  • Eventuale correzione dei lavori.

 

POMERIGGIO

  • Presentazione definitiva dell’opera prodotta a esperti del settore e professionisti
  • Conclusioni finali e considerazioni generali dei partecipanti e degli invitati.
EDWARD ROZZO | BIO |
EDWARD ROZZO | BIO |

Italiano di origine statunitense, dopo gli studi alla School for Public Communications della Boston University e la laurea in Belle Arti con specializzazione in fotografia contemporanea negli Stati Uniti alla Rhode Island School of Design nel 1970, Edward Rozzo si stabilisce a Milano dove si dedica da oltre 30 anni a fotografare persone, luoghi e processi industriali, lavorando con le piu’ importanti multinazionali e varie testate a livello mondiale.

Per ventanni ha abbinato la sua attivita’ professionale a un’intensa attivita’ didattica, conducendo workshops e lezioni in Italia e all’estero.

Per quattro anni e’ stato titolare della Cattedra di Fotografia presso l’Accademia di Belle Arti di Bergamo e per nove anni responsabile del Dipartimento di Fotografia all’Istituo Europeo di Design di Milano.

Dal 1982 al 1984 e’ chiamato dall’allora sovrintendente della Pinacoteca di Brera, Carlo Bertelli, per creare e dirigere il programma Brera/Fotografia.

Negli anni, affianca al suo lavoro professionale la ricerca personale.

Le sue fotografie sono state esposte in varie mostre personali e collettive in Italia quali la Biennale della Fotografia a Torino, la Fondazione Corrente di Milano e il Museo Alinari di Firenze. Nel 1998 le sue immagini sono state esposte nella mostra Il Nuovo Paesaggio Umano curata da Toni Thorimbert per la XXIX edizione dei Rencontres Internationales de la Photographie ad Arles, France.

Nel 1999 viene selezionato a partecipare all’Osservatorio sul Contemporaneo, un progetto, curato da Mario Cresci allora direttore dell’Accademia Carrara di Bergamo. Il progetto richiedeva l’interpretazione dela vita contemporanea attraverso l’intervento di vari artisti italiani. Il suo contributo diventa Province mentali, una ricerca sull’identita’ post-moderna.

Inoltre, dal luglio 1999 a gennaio 2000 ha luogo la sua mostra personale, Pensieri urbani, al Castello Sforzesco di Milano curata da Angela Madesani. Nel aprile del 2005 si presenta con la mostra La Lacuna del Presente alla Heart Gallery di Verona. Da quindici anni tiene corsi di Corporate Identity e Brand Identity al Ecole Superieure d’Arts Appliques Vevey nella Svizzera, dal 2004 e’ Teaching Fellow all’Universita’ Bocconi di Milano (CLEAAC) dove dal 2012 insegna anche Consumer Culture Theory nel Dipartimento di Marketing e dal 2006 Professor in Retail Semiotics sempre all’Ecole Superieure d’Arts Appliques Vevey.

Dal 2016 e Visiting Professor allo SDA Bocconi, all’Universita’ Cattolica di Milano e al Polidesign del Politecnico di Milano per corsi di Storytelling Aziendale.

Nel 2002 suo progetto multimediale Il Valore delle Persone creato per la Banca Popolare di Verona ha vinto il prestigioso premio EMMA Foundation Award per eccellenza come il migliore progetto multimediale internazionale nella categoria di comunicazione aziendale.

Nel 2011 il suo corto metraggio, Storie Urgenti, ha vinto il Van Gogh Award per il Miglior Film Urbano all’Amsterdam International Film Festival e nel 2016 ha vinto tre premi International Videographer Award (USA) nella categoria Corporate (TEAS Italian Engineering Automation Design), Event (Milano Metamorphosis perlo studio di architetture milanese Il Prisma e BNP Paribas) e Travel (Discover Our Lombardia per EXPO 2015).

Nella primavera del 2008, suo libro di saggi, Art & Ego, scritto con Marcus Reichert, e’ stato pubblicato a Londra della Ziggurat Books e nell’autunno del 2009 e’ stato pubblicato il seguente volume, Art & Death, una collezione di saggi redatto da Marcus Reichert con varie autori compreso Rozzo.

Nel 2009 allarga la sua attivita’ alla produzione video e nel 2011 fonda la sua casa di produzione, Rozzo Film, a Milano. Ancora nel 2012, con suo figlio Giacomo, ha fondato l’agenzia di visual brand communications Rozzo Plus (www.rozzoplus.com). Nel 2015, si associa al OF Osservatorio Finanziario per creare il reparto OF Business Narrative, per la creazione di content cross-platform basato sull’applicazione di Consumer Culture Theory e Strategic Storytelling per il settore finanziario.

Joseph Edward Rozzo abita e lavora a Milano.

www.edwardrozzo.it

ISCRIZIONE AL WORKSHOP

INFO

È possibile pagare attraverso una carta di credito via PayPal (qui a fianco in basso) o con un bonifico bancario.

Si può prenotare il posto per il Workshop con un anticipo di 100 euro e saldare il giorno del workshop. L’anticipo può essere pagato solo tramite bonifico bancario e non e’ rimborsabile, se intendete saldare lo stesso giorno del workshop, il prezzo applicato sarà il prezzo “Classic”.

Potete sfruttare l’offerta “early bird” e pagare il costo dell’intero workshop con bonifico oppure utilizzando  la vostra carta di credito via PayPal, utilizzando il sistema di pagamento qui a fianco.

IBAN: IT43X0310401608000000840081

NEL BONIFCO RIPORTATE NELLE CAUSALI: il titolo del workshop, la data e il nome fotografo.

Una volta effettuato il pagamento compilare il form in basso o scrivere a weare@laricreazione.com indicando i propri dati personali e i dettagli relativi al pagamento (NOTA BENE, riportare nel form il titolo del workshop la data e il nome fotografo), indicateci inoltre i dati fiscali per l’invio della ricevuta / Fattura di pagamento.

Per informazioni e prenotazioni scrivi una email a weare@laricreazione.com.

telefono: 348/8817013

MAIN PARTNER

ISCRIZIONI AL WORKSHOP

Attenzione,

Per partecipare al workshop, è indispensabile essere iscritti all’associazione culturale “La Ricreazione”;

“La Ricreazione”; l’iscrizione addizionale al costo del workshop (dell’importo di 20€ per un anno) verrà effettuata il giorno stesso e in loco al workshop.

L’iscrizione all’associazione, della validità di un anno, darà la possibilità, oltre che di partecipare al  Workshop, di godere – nei limiti della disponibilità – di sconti una tantum sui workshop stessi e altri servizi dell’associazione che mano a mano andremo creando.

Edward Rozzo – Storia, Cultura e Critica della fotografia

200,00

Clear
SKU: N/A Category:

Il workshop si terra in via Brioschi 50/5

Print Friendly, PDF & Email